Info

Il Laboratorio del Professor Odd è un salotto musicale nel quale distendersi e rilassarsi, assaporando lentamente dall’ampio calice offertovi dal Professor Odd e dai suoi ospiti.


Storia

MixerIl Laboratorio del Professor Odd nasce all’inizio del 2014 dopo una lunghissima gestazione, frutto di una esperienza radiofonica trentennale che porta il Professor Odd a produrre un proprio podcast nel quale esporre trattazioni su determinati temi musicali, elaborare astruse teorie scientifiche non comprovate da alcuna prova di laboratorio, chiacchierare amabilmente dei più disparati argomenti musicali e non con gli altri esperti di volta in volta coinvolti nella trasmissione.

Nei suoi esperimenti il professore viene infatti talvolta coadiuvato da un ospite: collezionisti, musicologi, musicisti, scrittori o semplici appassionati che collaborano alla realizzazione di una o più puntate apportando la propria conoscenza e stilando una propria scaletta musicale.

Nel gennaio 2010 viene prodotta una prima puntata di test, Il Laboratorio del Professor Odd 0 – Disco Odd!, un mix di discomusic anni settanta realizzato come contributo a Crisco Sound. La prima puntata ufficiale viene invece registrata e caricata sulla piattaforma Mixcloud il 19 maggio 2014. La puntata ha come tema Classic in Pops, ovvero la musica classica rivisitata in chiave easy listening, lounge, space age pop, jazz o rock. Tema questo che ritornerà più volte in puntate successive della trasmissione.

Dopo una decina di puntate trasmesse solamente come cloudcast appoggiandosi alla piattaforma Mixcloud, nell’ottobre del 2014 Il Laboratorio del Professor Odd diviene anche un programma radiofonico della durata di 59 minuti, trasmesso della webradio Radio Banda Larga.


Staff

I testi de Il Laboratorio del Professor Odd sono opera di F.C.N., pubblicista, fanzinaro e musicista, autore dei libri Trash Music (1996),  Attacco Alieno! (1998) e Orgasmo Song (2016), collaboratore tra le altre di riviste come Mondo Bizzarro MagIl giaguaroAmarcord e Classix!

Dalla seconda puntata ad affiancare il Professore nei suoi esperimenti, giunge al Laboratorio l’assistente Signorina Gugletti, che cura gli annunci, intrattiene gli ospiti, gestisce la corrispondenza e fa le pulizie all’interno dei locali che ospitano il Laboratorio. Nella puntata 34 – Robots, la Signorina Gugletti annuncia di abbandonare definitivamente la trasmissione, per trasferirsi a Hollywood dove dedicarsi a tempo pieno alla propria carriera di Diva del Cinema.

Dalla puntata 36 – Classic in Pops 4 alla puntata 53 – Spaghetti Punk nella trasmissione compare Anna Coluto, vicina di casa del Professor Odd, che abita sullo stesso pianerottolo del Laboratorio e che non può fare a meno, sentendo le musiche proposte dal Professore nella sua trasmissione,  di irrompere con le richieste più assurde. I testi della vicina di casa Anna Coluto erano scritti dal mail-artista, fanzinaro e fumettista Antonio Amato.

Dalla puntata 54 – Retro Wave, il Professore ha deciso di non assumere più collaboratori, né assistenti di Laboratorio e le trasmissioni vengono perciò condotte da lui medesimo in persona senz’altri interlocutori diversi dagli ospiti in studio.


Produzione

Il Laboratorio del Professor Odd viene registrato in digitale presso gli Hydhro’s Studios. La produzione della trasmissione viene effettuata in momenti successivi: ogni puntata viene ideata e scritta, quindi viene registrata la voce in un unico take, che successivamente viene mixata in post-prouduzione con il sottofondo e la scaletta musicale, attraverso software su PC.

Le registrazioni con ospiti possono avvenire attraverso queste modalità:

  • in studio;
  • in esterni, avvalendosi di un registratore digitale Zoom H1 Handy Recorder;
  • in collegamento telefonico;
  • in collegamento telematico, attraverso le piattaforme di messaggistica Skype, Whatsapp o Telegram;
  • in sessioni separate (la voce dell’ospite viene registrata separatamente da quella del Professor Odd), attraverso registratore o piattaforme di messagistica.

Ogni puntata dura 59 minuti, ripartiti in circa 30-35 minuti dedicati alla musica, 20-25 minuti al parlato e 5 minuti alle sigle.

Le puntate vengono prima trasmesse da Radio Banda Larga e successivamente caricate sul canale personale del Professor Odd su Mixcloud, e condivise sul blog e nei vari social.


100% Vinyl? See… magari!

Il Professor Odd è un amante del suono analogico proveniente soprattutto da vinile. I brani musicali che ascoltate ne Il Laboratorio del Professor Odd provengono per una buona parte dalla fonoteca personale del Professor Odd, composta per la maggior parte da vinili. Ci piacerebbbe tantissimo poter dire che le puntate vengono realizzate con il 100% di brani rippati direttamente da vinile, ma ciò non è, ahinoi, possibile.

Innanzitutto perché alcuni dischi sono molto rari e molto costosi e il Professor Odd non se li può permettere. In alcuni casi esistono delle ristampe, ma anche quelle non sempre sono accessibili. In altri casi, invece, certe cose su vinile non sono proprio state stampate, per cui tocca rassegnarci al digitale. Altre volte è invece vero il contrario: esistono brani pubblicati solo su vinile, magari solo su 7″ e mai ristampati, né diffusi in rete.

Il Laboratorio del Professor Odd punta quindi a offrire scalette originali, composte da brani difficilmente proposti dalle altre trasmissioni radiofoniche, coerentemente al tema proposto in ogni puntata.


La sigla

faustopapettiSigla ufficiale de Il Laboratorio del Professor Odd è la composizione barocca di Henry PurcellMusic for the funeral of Queen Mary Z860, composta per i funerali della regina Maria II d’Inghilterra nel 1695. La composizione è stata notoriamente rielaborata da Walter/Wendy Carlos al Moog nel 1971 per la colonna sonora del film Arancia Meccanica diretto da Stanley Kubrick (è la musica dei titoli di testa), e perciò divenuta celebre come Tema da Arancia Meccanica.
La versione della classica, storica sigla de Il Laboratorio del Professor Odd in versione jazz/easy listening è quella eseguita da Fausto Papetti e pubblicata nel suo album del 1972 15a Raccolta – Il disco d’oro di Fausto Papetti. A partire dal settimo ciclo della trasmissione, alla versione di Papetti vengono alternate altre versioni, compresa quella di Walter/Wendy Carlos dalla colonna sonora del film di Kubrick. L’esecuzione solenne per tamburi e ottoni è l’originale composizione di Purcell interpretata dall’ensemble Vox Luminis nel loro album del 2013 English Royal Funeral Music, pubblicato da Ricercar in CD.


Link

l Laboratorio del Professor Odd su Radio Banda Larga
Il Laboratorio del Professor Odd su Mixcloud
Il Laboratorio del professor Odd su Facebook
La sauna del Professor Odd su Telegram
Il Professor Odd su Twitter
Il Professor Odd su YouTube
Il Professor Odd su Instagram
Il Professor Odd su Deezer
La Signorina Gugletti su Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...